«

»

mar 22

Ho l’Ansia

Chi di voi non ha mai provato almeno una volta un’emozione sgradevole, non ben definita, spesso legata ad una sensazione di pericolo imminente e/o a una emozione di paura?

Chi di voi non ha mai provato almeno una volta dei sintomi fisici legati a questa emozione tipo: tachicardia, sudorazione, difficoltà respiratorie, senso di svenimento, mal di testa, mal di pancia etc…?

Ebbene…avete provato uno stato d’ Ansia!

L’ansia è un’emozione sgradevole che fa parte della vita quotidiana. Non è di per sé patologica, ma è una condizione che spesso si vive in momenti particolari della vita. Facciamo qualche esempio: l’esame di maturità, gli esami universitari, un’interrogazione, una presentazione, un colloquio di lavoro, un appuntamento con la ragazza/o che vi piace, il matrimonio, la nascita di un figlio etc… Sono tutte situazioni in cui provare un pò d’ansia può essere normale e fisiologico. Il problema diventa quando questa emozione e le modalità che mettiamo in atto per controllarla diventano intense, rigide, pervasive e continuative. Quando l’ansia ci mette KO, ossia quando essa è talmente pervasiva da limitare la nostra vita quotidiana. Quello che prima facevamo senza problemi diventa difficile: andare a lavoro, uscire di casa, parlare in pubblico, dormire la notte etc…

Cosa fare in questi casi?

Sicuramente un primo passo è parlarne con i propri cari e chiedere aiuto! Successivamente ci si può rivolgere ad un professionista per cercare di comprendere cosa stia accadendo nella vostra vita e quale difficoltà evolutiva stiate incontrando. Perchè, parliamoci chiaro…non è che una mattina vi siete svegliati e avete deciso di essere ansiosi! Spesso l’ansia emerge in un periodo di stress  o comunque in un momento della vita particolarmente delicato in cui voi stessi siete fragili. L’ansia è il sintomo eclatante, ma forse è già da qualche tempo che qualcosa non va e vi turba. Spesso non c’è una risposta precisa alla domanda: “a cosa è legata questa ansia? cosa è successo?”, proprio perchè l’ansia è legata ad una situazione indefinita, il non sapere cosa stia succedendo…genera di per sé ansia.

Tramite un percorso di psicoterapia si può provare a cercare insieme al professionista un significato all’Ansia…l’ansia spesso “blocca il pensiero”. Per questo motivo è importante la presenza ed il supporto di una persona esterna che possa aiutarvi a comprendere la situazione e, solo dopo aver dato un significato all’Ansia, essa gradualmente scemerà.

Non vergognatevi di chiedere aiuto ai vostri familiari prima e a un professionista poi…solo così potete fare un primo grande passo verso il miglioramento di una condizione di difficoltà e fragilità che se non opportunamente affrontata potrebbe generare ulteriori problemi (attacchi di panico, ossessioni, compulsioni etc…).